Speciale Caschi - INFOTRIAL

Vai ai contenuti

Menu principale:

Speciale Caschi

Le moto e i test > Italiano
 


 

29 Marzo 2017


Comparativa caschi trial



 
 
 
 

Coppola in testa e mani nude a stringere il manubrio rappresentano immagini storiche del trial.

Chi affronterebbe oggi una zona così?

I guanti ed il casco insieme agli stivali rappresentano la dotazione minima del trialista moderno che, mai penserebbe di tentare un ostacolo senza queste protezioni.

 
 

Il casco insieme agli stivali sono stati adottati prima dei guanti e negli anni hanno subito un processo di sviluppo incredibile; i primi erano dei modelli a scodella (come quelli usati con i cinquantini fino ad una quindicina d’anni fa) o jet adottati anche dai crossisti ed enduristi.

Tra i primi modelli dedicati al trial ricordiamo gli Mpa, Nolan e Nava prodotti made in Italy e sul finire degli anni ’80 gli Shark e lo Shoei che i campioni adottarono in massa.

La casa giapponese fu la prima a proporre un prodotto specifico per il trial con canalizzazioni per l’aria parzializzabile attraverso una chiusura a slitta.
Oggi il mercato trial presenta numerosi brand che propongono prodotti specifici a prezzi che variano dagli 85 ai 400 euro circa.

Prese d’aria, interni rimovibili per facilitarne il lavaggio e diversi tipi di materiali per la costruzione (Policarbonato, fibra di vetro e fibra di carbonio) per rendere più leggeri, ma comunque robusti e protettivi i caschi, unite a grafiche replica o speciali fanno variare il prezzo.

In questo servizio proponiamo una comparativa tra i modelli più diffusi in ordine alfabetico:

HEBO ZONE 5 e ZONE 4

JITSIE HT1 e HT2 FIBRA

MOTS GO CARBON

NAU N 400

 
 

La giornata di Test si è svolta durante un normale allenamento con un gruppo di amici.

Ciò ci ha permesso di tracciare un quadro generale dei particolari ritenuti indispensabili per ognuno.

Dei presenti c'è chi ha optato per il casco dalla grafica accattivante, chi predilige il modello leggerissimo, chi quello con una calotta dalle forme tradizionali, quello che avendo un’abbondante sudorazione desidera una notevole aerazione, chi sceglie il casco in base al tipo di imbottitura esterna ed infine il trialista che cerca un casco economico “tanto poi sai quante righe gli farò”.

Per questo vi presentiamo i vari modelli indicandovi le caratteristiche principali, così che possiate trovare il casco o i caschi che sposano le vostre richieste.

Sulla targhetta identificativa posta dietro ad ognuno troviamo la taglia ed il peso che, abbiamo misurato tenendo presente che alcuni costruttori richiedono una misura in più rispetto ad altri.

Per questo motivo i modelli Mots e Jitsie sono taglia M (calotta piccola utilizzata dalla XS alla M) mentre per Hebo e Nau la calzata ideale è stata la L che utilizza una calotta più grande (dalla L alla XL – XXL) che, fa lievitare il peso del casco di circa 70-90 grammi a seconda dei modelli.

 
 

L’HEBO ZONE 5 è studiato per il trial ed il motoalpinismo e prodotto in policarbonato.

Introdotto nel 2016 ha una linea moderna con due calotte esterne a seconda della taglia, presenta interni in tessuto anallergico, antisudore e traspirante, interamente smontabili.

L’Hebo Zone 5 è caratterizzato da un visierino antisole a scomparsa studiato per chi fa motoalpinismo e percorre brevi tragitti su strada.

In posizione abbassata protegge dall’aria e dal sole, mentre sollevandola scompare all’interno della calotta senza disturbare la guida e la visuale anche per un uso in zona. La soluzione del visierino permette un utilizzo a più ampio raggio come quello urbano con moto e scooter.

La seconda particolarità dello Zone 5 è la possibilità di utilizzare il “Light for life”, ossia una micro centralina che permette alle piccole luci a led presenti di serie sul casco (nascoste negli estrattori d’aria posteriori) di accendersi in modo fisso o di fare la funzione di Stop. Le due centraline (luce fissa e kit per Stop) sono vendute separatamente.

L’Hebo Zone 5 ha chiusura micrometrica, visiera regolabile e nonostante gli accessori risulta comunque leggero.

Comodo fin da nuovo, risulta molto stabile lasciano un adeguato spazio intorno alle orecchie, l’imbottitura tende ad abbassare i decibel avvertiti e questo richiede un attimo di adattamento.

La costruzione in policarbonato fa fermare l’ago della bilancia a 1160 grammi.

Must del HEBO ZONE 5 è la notevole protezione laterale che fascia maggiormente gli zigomi, una buona aerazione con canalizzazioni interne e la visierina (disponibile fumè o trasparente) che in trasferimento in caso di meteo avverso o sole forte facilita la guida ed un prezzo concorrenziale.

Per ciò che concerne la taglia come indicato in precedenza abbiamo optato per la taglia L con calotta grande.

Disponibile nelle taglie dalla XS alla XXL, è prodotto in più di dieci varianti di colore e grafica, comprese le due Montesa (Repsol e Classic) a un prezzo che va dai 120 ai 140 Euro con la disponibilità di acquistare interni, visierino, viti ed accessori in caso di rottura o danno.

Disponibile anche il modello Zone, un classico di Hebo al prezzo di listino di 110 euro.

 
 

HEBO ZONE 4 Carbon è il modello top di gamma della linea trial di Hebo utilizzato da Toni Bou, Adam Raga, Jaime Busto e Matteo Grattarola.

Studiato per offrire un peso ridotto ed un elevato confort  ha la calotta interamente in fibra di carbonio, interni in materiale anallergico, antisudore, traspiranti e completamente smontabili e lavabili.

Come per le altre versioni la calotta è prodotta in due misure a seconda della taglia (calotta piccola per XS, S, M e calotta grande per L, XL) con ampie areazioni sulla parte superiore e frontale e quattro uscite per l’aria nella parte posteriore, oltre ad ampi fori sulla parte laterale per consentire di sentire bene i rumori esterni.

Per coprire le prese d’aria superiori nelle giornata più fredde e piovose vengono fornite delle cover trasparenti.

Sui lati della calotta è possibile montare due passanti esterni (presenti nella confezione) per fermare l’elastico degli occhiali, accorgimento molto utile per evitare di perdere gli occhiali e tenerli fermi sul casco durante la zona controllata.

La chiusura è garantita  da un sistema micrometrico a sgancio rapido e la visiera è regolabile.

In pochi minuti la vestibilità raggiunge il meglio, molto stabile è ben avvertibile la leggerezza estrema, un buono spazio interno e rimangono le sensazioni già provate nella versione Zone 4 di un imbottitura che tende ad abbassare i decibel avvertiti richiedendo un attimo di adattamento.
La costruzione in fibra di carbonio fa fermare l’ago intorno a 990 grammi.

Must del HEBO ZONE 4 è la leggerezza, interni di notevole qualità ed aerazione garantita dalle ampie canalizzazioni ed estrattori con una forma degli interni che permettono all’aria calda di uscire verso l’esterno, la visierina di dimensioni ridotte offre molta visibilità in zona.

Per ciò che concerne la taglia come indicato in precedenza abbiamo optato per la taglia L con calotta grande.

L’HEBO ZONE 4 è disponibile in tre colorazioni, sempre con carbonio a vista: Monocolore, grafica rossa e grafica blu.

Taglie dalla XS alla XL.

Prezzo di 312 Euro per il monocolore e 330 Euro per le grafiche.

Con identiche caratteristiche è disponibile il modello ZONE 4 FIBRA, con la sola differenza della calotta esterna che è in misto fibra di vetro/kevlar e carbonio, anziché solo carbonio ed un peso superiore di 90 grammi rispetto alla versione top di gamma.

Varie grafiche, comprese le repliche di Toni Bou e prezzi dai 183 ai 230 Euro, per tutti è possibile acquistare interni, visierino, viti ed accessori in caso di rottura o danno.

 
 

Il JITSIE HT1 è il modello in policarbonato per il trial dalla casa belga.

Caratterizzato da un interno estraibile, ha un interno monocolore studiato per  ridurre l’umidità e favorire la traspirazione studiato per il trial.
Il cinturino ha un sistema di chiusura con fibbia a morsetto affidabile e facile da usare allo stesso tempo.

Disponibile in vari colori per adattarsi a tutte le moto da trial, presenta 2 griglie metalliche studiate per estrarre l’aria calda ed altrettante all’altezza delle orecchie per sentire meglio il motore.

Il JITSIE HT1 dopo una decina di minuti ha preso la forma rimanendo leggermente alto ma comunque stabile, lascia un buon spazio intorno alle orecchie, permettendo di avere una buona percezione del rumore.

La costruzione in policarbonato fa fermare l’ago della bilancia a 1180 grammi.

Must del JITSIE HT1 è la possibilità di regolare senza attrezzi il lungo frontino che permette di riparare maggiormente il viso in caso di pioggia e le grafiche accattivanti (JITSIE è nata dalla passione per il trial di un grafico) ed infine il prezzo.

Per ciò che concerne la taglia abbiamo optato per la taglia M.

Disponibile in più di dieci varianti di colori ha taglie dalla XS alla XXL, due calotte e prezzi che oscillano intorno ai 100 Euro.  

 
 

JITSIE HT2, modello evoluzione dell’HT1.

Prodotto in fibra di vetro o carbonio, è utilizzato da Franz Kadlek, dai piloti del Team 3D e da campioni come Lampkin e Fajardo (nel 2016).

Design e grafiche accattivanti come da filosofia JITSIE, un peso ridotto ed interno in Coolmax antisudore, traspirante e completamente smontabile per semplificare il lavaggio.

Classiche le calotte in due misure a seconda della taglia (piccola per XS, S, M e calotta grande per L, XL) con canalizzazione interna collegata a sei griglie, due frontali e quattro posteriori, griglie anche all’altezza delle orecchie per ascoltare il motore.

La chiusura è garantita  da un sistema micrometrico a sgancio rapido e la visiera è regolabile con tre viti di fissaggio (la centrale è nascosta sotto la visiera).

Buona la le sensazioni trasmesse dal JITSIE HT2 che fin da nuovo offre un’ottima vestibilità ed una percezione dei rumori buona.

Il modello in prova in fibra di vetro ha fermato l’ago della bilancia a 1000 grammi.

Must del JITSIE HT2 è una buona leggerezza ed aerazione, una visibilità notevole grazie alla visiera ridottissima ed una calzata che mantiene fermo il casco.

Per ciò che concerne la taglia come indicato in precedenza abbiamo optato per la taglia M (Calotta piccola).

Disponibile in diverse colorazioni asimmetriche o monocromo bianco (quest’ultima solo in fibra di vetro) sia in versione con calotta in fibra di vetro che in carbonio (risparmio di peso di circa 80 grammi).

Taglie dalla XS alla XXL.

Prezzo di 179€ per le versioni in fibra di vetro e 300€ per quella in carbonio.

 
 

Due materiali per le calotte (XS – M piccola e L- XL per quella grande), fibra di vetro o carbonio per il MOTS GO.

Sette modelli disponibili (Go Carbon, Go On 2 rosso o verde fluo, GoOn, Go Fast Fluo o nelle classiche versioni monocromo Go White o Black) tutte con interno in Coolmax.

Il MOTS GO è utilizzato dai Campioni Europei Miguel Gelabert e Gianluca Tournour, il Top Trial Team ed i piloti del Team Spea Gas Gas.

Studiato per offrire un peso ridotto sia nella versione in fibra di vetro che, in quella carbonio, ha interni in materiale anallergico Coolmax per ridurre la sudorazione, favorendo la traspirazione con la possibilità di essere completamente smontato e lavato.

Sei griglie di areazione disposte tra la parte frontale e posteriore ed una profonda canalizzazione, consentono di mantenere costante la temperatura anche nelle giornate più calde.

La chiusura adotta il classico sistema micrometrico a sgancio rapido e la visiera è regolabile allentando le viti con un cacciavite o una moneta.

Da nuovo si avverte una leggera pressione appena sopra le orecchie che, sparisce nell’arco di pochi minuti.

Molto stabile è ben avvertibile la leggerezza estrema che lo vede di poche decine di grammi il più leggero in assoluto, ampio spazio viene lasciato alle orecchie per ascoltare i rumori esterni che vengono lievemente ovattati dall’imbottitura.

La costruzione in fibra di carbonio fa fermare l’ago intorno a 900 grammi.

Must del MOTS è la leggerezza, interni di notevole qualità ed aerazione garantita dalle ampie canalizzazioni, la visierina di dimensioni medie grazie al fissaggio che gli permette di rimanere molto alta offre una visuale ampia anche quando si alzano gli occhi prima di un ostacolo.

Per ciò che concerne la taglia come indicato in precedenza abbiamo optato per la taglia M con calotta piccola.

Il MOTS GO è disponibile in varie colorazioni, con una versione in carbonio a vista e grafiche, i modelli in fibra con grafiche e quelle monocolore in bianco e nero.

Taglie dalla XS alla XL.

Prezzi da 157 € per i monocolore, 170 per le versioni con grafica e 279€ per il modello in carbonio e disponibilità di acquistare interni, visierino, viti ed accessori in caso di rottura o danno.

 
 

Il NAU N400 è il modello top di gamma della casa portoghese la quale, dopo alcune stagioni lontano dal mercato italiano è tornata con un nuovo importatore, la lombarda GiBi Moto.

Utilizzato in passato da piloti quali Dougie Lampkin e Graham Jarvis, il NAU N400 è un casco nato espressamente per il trial, ha calotta in termoplastica e struttura interna in EPS 2D con interni in Coolmax, materiale antiallergico che è stato introdotto da pochi mesi per diminuire la sudorazione.

Il cinturino ha chiusura micrometrica ma, su richiesta è possibile avere il cinturino con doppia D (come quello adottato in pista.

Optional è la maschera occhiale, utile nei trasferimenti o nelle giornate con clima rigido o pioggia.

Disponibile in vari colori dal Carbon look, ai modelli Overall e Freetrial che presentano grafiche accattivanti al modello top di gamma, l’Overnet che presenta di serie 4 griglie metalliche utili ad accrescere l’aerazione che, possono essere richieste come optional sugli altri modelli.

Il NAU N 400 necessita qualche minuto per adattarsi al capo rimanendo molto stabile dopo questo periodo, lascia ampio spazio intorno alle orecchie per sentire meglio il sound del mezzo.

La costruzione in policarbonato fa fermare l’ago della bilancia a 1170 grammi.

Must del NAU N 400 è la possibilità di essere personalizzato a livello di cinturino e prese d’aria, un’ottima visibilità grazie al frontino parasole corto ed un prezzo.

Per ciò che concerne la taglia come indicato in precedenza abbiamo optato per la taglia L con calotta grande.

Disponibile in quattro modelli e colori come indicato ad inizio recensione ha taglie dalla XS alla XXL e prezzi che oscillano tra i 95 e i 120 Euro (del modello in prova).   

 
 

Queste le caratteristiche ed impressioni da noi riscontrate di una buona fetta del mercato dei caschi trial, disponibili on line e presso concessionari e rivenditori.

I prezzi sono indicativi dato che esistono offerte con sconti (anche superiori al 20%) a seconda delle scelte commerciali dei singoli venditori.

Si ringraziano i produttori, addetti stampa, distributori e importatori di Hebo, Jitsie, Mots e Nau, Trialshop e GiBi Moto.

Gianni Valeri per le fotografie

Antonio Frattarelli, Alberto Elta, Massimo Gai e Paolo Todarello per la preziosa collaborazione nella realizzazione della prova



Per conoscere i concessionari dei marchi presenti in questa prova:


HEBO si serve di un Responsabile Italiano
Sito Internet HEBO      Mail del responsabile Italia: stef.uboldi@gmail.com

JITSIE prodotta da JITSIE e distribuita da Off Road Action
Sito internet JITSIE    Mail: info@offroadaction.net

MOTS  importata in Italia da F&G DISTRIBUTION
Sito internet F&G DISTRIBUTION    Mail: info@fgdistribution.com

NAU prodotta da NAU - FABRICA DE CAPACETES, LDA  

Sito internet NAU    Mail: info@nau-helmets.com   Mail del responsabile Italia: gibiracing@gibimoto.it

 


















 
Torna ai contenuti | Torna al menu