2017 EPOCA Montecrest - INFOTRIAL

Vai ai contenuti

Menu principale:

2017 EPOCA Montecrest

Gare e calendari
 


 

31 Luglio 2017


Campionato Italiano Trial Gruppo 5
5 e 6°prova Montecrestese (Verbania)
organizzazione Motoclub Domo '70
commento e classifiche

 
 
 
 

Li vedi camminare prima della gara lentamente per limitare il fastidio di qualche infortunio, si salutano abbracciandosi e iniziano a chiacchierare davanti ad un caffè ed una fetta di torta, i capelli grigi o ampie stempiature li caratterizzano, ma quando indossano l’abbigliamento da gara tutto sparisce e ritornano ragazzini.

Questo è il popolo delle gare d’epoca, appassionati che in sella sono un esempio per i giovani d’oggi che prediligono lo smartphone allo sport…. perché è meno faticoso!

Un giro in moto con un amico appassionato di mezzi dei primi anni ottanta, è stata la scintilla che ci ha portato a Montecrestese, sede del quinto e sesto appuntamento del tricolore epoca.

La due giorni ossolana organizzata dal Motoclub Domo ’70 ha radunato campioni del passato come Giovanni Tosco, Teto Adamoli, Albino Teobaldi, Danilo Galeazzi, Sergio Canobbio e Donato Miglio che hanno preso parte alla manifestazione in memoria di Ettore Baldini, un campione che è stato avversario o esempio per loro.

Rivederli tutti in zona, con uno spirito assolutamente goliardico in zone che sono state toccate dal mondiale del 2011 ha permesso di onorare al meglio Ettore Baldini.

Un torneo quello d’epoca che ha un regolamento in linea con le moto in gara, zone da affrontare senza fermarsi per evitare il 5 (ma sono permessi gli spostamenti dinamici), due giorni di gara e un paio di giri con 11 - 12 zone a tornata, collegati da un trasferimento di almeno 8, 10 chilometri, tre differenziazioni del percorso (bianco, giallo e verde) e abbuoni per età ed anno di produzione della moto.

Il livello delle zone proposte in questa occasione dai tracciatori Enzo Afri, Maurizio Vietti Violi e Walter Baiardi è stato giudicato dai partecipanti del torneo d’epoca tecnico ed impegnativo ma non pericoloso.

Il pubblico ha potuto osservare sette sezioni senza nemmeno percorrere un metro a piedi e l’area pic nic creata dopo il mondiale del 2011 dal Motoclub organizzatore, insieme ad altre associazioni che hanno collaborato a quell’evento, ha contribuito a concedersi una pausa pranzo senza perdersi tre zone di gara.

Per fare un paragone con le sezioni tradizionali il bianco è leggermente inferiore a quello delle zone Tr5, il giallo una via di mezzo tra la Tr4 e 5, mentre il verde un Tr4 di buon livello.

Inoltre il regolamento permette la partecipazione delle moto moderne sul percorso giallo e verde in una categoria open, un buon allenamento per ripassare i fondamentali di guida, anche perché il no stop è un ulteriore difficoltà che permette di mantenere alta la concentrazione.

Un motivo in più per provare ad essere della partita in uno degli eventi del tricolore epoca.

Presto altre curiosità della gara su www.infotrial.it e la galleria fotografica completa.

GALLERIA FOTOGRAFICA COMPLETA

IL VIDEO by INFOTRIAL.IT

CLASSIFICA SABATO


CLASSIFICA DOMENICA

 



















 
Torna ai contenuti | Torna al menu