2014 CITI Vado Ligure COMPLETO - INFOTRIAL

Vai ai contenuti

Menu principale:

2014 CITI Vado Ligure COMPLETO

Gare e calendari
 


 

6 Agosto 2014


Matteo Poli vince il CITI di Vado Ligure
Motoclub della Superba
paddock e dintorni con galleria fotografica


Illuminato da potenti fari, il molo 8.44 ha visto Matteo Poli vincere su un Matteo Grattarola che ha commesso alcuni banali errori.

Il portacolori della Ossa X4 già in testa dopo la qualificazione, incitato dal pubblico savonese, ha guadagnato sicurezza passando dove gli altri hanno pagato il cinque.

 
 

Sorriso a 32 denti per Francesco Cabrini, che con la Beta del Tean 3D ottiene un bel terzo posto.

 
 

Quarto Steven Coquelin (Gas Gas Trial Team Aveto), seguito nell’ordine da Gianluca Tornour (Gas Gas Team SPEA), Francesco Iolitta (Team Francesco Iolitta Racing Beta), Daniele Maurino (Ossa Future), Giacomo Saleri (Beta Team 3D), Gabriele Giarba (Ossa), Filippo Locca (Team Locca Miglio), Luca Petrella (Ossa X4) e Michele Orizio (Scorpa SPIN).

 
 

In campionato Grattarola è leader con due punti di vantaggio su Poli con Gianluca Tournour terzo.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

PADDOCK & DINTORNI

Sezioni meno spettacolari ma infide quelle dell’edizione 2014 del CITI di Vado Ligure, eliminato il grande tubo dell’edizione 2013, questa soluzione ha permesso al pubblico di gustarsi da qualunque angolazione, le zone preparate da un pool capitanato da Alberto Piombo.


 
 

Sezioni costruite in buona parte con materiali tipicamente marini.

La sezione delle gomme, in buona parte prevedeva passaggi sui parabordi utilizzati per le navi, ostacoli in caucciù sconosciuti ai piloti.

Anche la zona dei contrappesi di cemento, vedeva i piloti impegnati a mantenere l’equilibrio con pochi centimetri a disposizione.

 
 

Pomeriggio con qualifica per tre Tr2, Luca Petrella (Ossa X4), Pietro Petrangeli (Gas Gas Team SPEA) e Pietro Fioletti (Beta Team 3D) hanno concluso nell’ordine, c’è da notare che tutti e tre hanno faticato meno nelle sezioni dei tronchi e delle gomme, dove alcuni Tr1 alla sera hanno collezionato 5 punti!

 
 

Facendo un rapito riassunto delle prove indoor precedentemente organizzate dal Motoclub della Superba, c’è da notare che se le sezioni sono tracciate da Alberto Piombo, sistematicamente vengono considerate fattibili e a volte facili, salvo poi ripensamenti durante il proseguo della gara!

L’unica veramente facile è risultata quella del castello, dove il punteggio più alto è stato al massimo 1.

 
 

Marco Speroni, addetto alle classifiche in tutte le manifestazioni nazionali ed internazionali che, si svolgono in Italia a Vado Ligure ha dovuto armarsi di ombrello…per poter vedere lo schermo del pc.

 
 

Il mare a pochi passi ha rappresentato una tentazione molto forte, c’è chi ha approfittato per fare un tuffo, (anche se il cielo al mattino e nel primo pomeriggio era nuvolo), magari presentandosi con ancora il costume e chi invece ha scelto il centro commerciale Molo 8.44, per fare due acquisti sfruttando i saldi.

 
 

“Ho picchiato il mento in allenamento su una pietra, ma l’ho rotta!”

Descriveva così il motivo per il quale Matteo Poli “indossava” un vistoso cerotto.

 
 

Presenti sotto le tende delle squadre le moto dei piloti, la novità è stata la Gas Gas di Matteo Grattarola vestita con le plastiche del modello Factory Replica mantenendo però il rosso del telaio originale.

 
 

Diversi i mezzi in gara in configurazione mondiale outdoor.

Poli, Grattarola e Coquelin (nella foto) utilizzavano moto in assetto 70 kg.

 
 

Gran capottone per Giacomo Saleri durante la fase di riscaldamento, un secco colpo al coccige che, lo ha infastidito nel proseguo della serata.

 
 

Non si sono lasciati sfuggire l’occasione di fare una foto con le miss del Molo 8.44, Gabriele Giarba e Matteo Poli.

 
 

Apertura di serata con spettacolo di bike trial, presenti anche i giovani del Motoclub Albenga che, alternano alla moto la bike trial.

 
 

Presenza massiccia per il Trial Team Aveto, con piloti, assistenti e staff a dare supporto a Steven Coquelin, pilota francese che, veste i colori del gruppo ligure.

 
 

Quanti secondi mi restano per restare nel minuto? Matteo Poli rivolge lo sguardo al cronometro mentre esce così dalla zona dei tronchi.

 
 

Quale sarà il punto di vista dello speaker?

Eccolo.

 
 

Torna alle gare nell’insolito ruolo di seguidores Samuele Zuccali, il pilota dello Show Action Group ha seguito l’amico Giacomo Saleri a Vado.

 
 

Felicitazioni da parte di assistenti ed avversari per l’ingresso in finale di Francesco Cabrini del Team 3D.

 
 

E’ mancato un soffio a Matteo Grattarola per superare il passaggio alla zona dei cubi di cemento che ha respinto i quattro finalisti, a fine gara ha provato il passaggio e dopo qualche tentativo ha raggiunto la vetta dell'ostacolo.

 
 

Passaggio vincente di Poli quello che vedete in foto, sui tronchi un uno che vale la definitiva consacrazione.

 
 

“Faremo di tutto per portare nuovamente il trial al Molo 8.44” questo uno stralcio del discorso del patron del centro commerciale della riviera di ponente, durante le premiazioni.

 
 

Foto ricordo per il Team Ossa X4 che insieme a Mamma Teresa e Papà Gianfranco poli hanno voluto immortalare questo momento speciale.

Si chiude così il paddock e dintorni di Vado.

 
 
 























 
Torna ai contenuti | Torna al menu